en | it
Applicazioni > Altro

Micro GC Fusion – Analisi semplice e rapida all’interno di sacchi di conservazione del caffè

Tostare le fave di caffè produce i composti responsabili dell’aroma e del gusto che i consumatori della bevanda di caffè apprezzano tanto. L’Ossigeno (O2) degrada questi composti, rovinando il gusto e l’aroma ed è quindi una sostanza indesiderata nel confezionamento del prodotto.

Durante il confezionamento del caffè, è necessario rimuovere l’Ossigeno applicando il vuoto, flussando con gas inerte oppure combinando le due tecniche per mantenere una qualità e una freschezza ottimali.

Il quantitativo residuale di Ossigeno (O2) e Azoto (N2) nel pacchetto giocano un ruolo cruciale nel preservare la freschezza e la qualità del caffè che arriverà al consumatore finale. Oltretutto, quando il caffè viene confezionato fresco all’uscita della fase di tostatura, un grande quantitativo di Anidride Carbonica (CO2) e Monossido di Carbonio (CO) sono prodotti dal caffè e sono quindi presenti nel pacchetto.

Il Micro GC Fusion è stato usato per analizzare e quantificare le concentrazioni dei gas coinvolti nel processo di conservazione sia delle fave che della polvere di caffè tostato, ovvero O2, N2, CO2 e CO. La facilità di utilizzo di Micro GC Fusion aiuterà a capire velocemente lo stato di salute delle fave e della polvere di caffè dopo il confezionamento e lo stoccaggio, ma anche a capire l’integrità delle confezioni stesse. I gas possono essere misurati da pochi ppm fino a oltre il 99%, misurando le impurezze residue in circa un minuto.

Leggi l’Application Note per scoprire di più!

Categorie
Altro